Per chi arriva dalla Via Emilia, da Faenza direzione Forlì Firenze, o anche per chi arriva dall’uscita del casello dell’Autostrada A14 di Forlì direzione Forlì centro (tenendo conto che non parliamo di prendere la nuova tangenziale che comodamente e senza traffico vi conduce a Castrocaro), vi troverete a Porta Schiavonia. Prendete la direzione per Firenze percorrendo la statale SS67, passerete San Varano, qui si segnala la casa museo Villa Saffi, la residenza in cui visse per 30 anni Aurelio Saffi, figura di spicco del Risorgimento italiano. Poco dopo arriviamo a Villa Rovere (siamo a 1,5 km da Castrocaro terme, qui il quadrivio di Villa Rovere o della Dogana poco prima della località detta il Confine dove nel 1859 era posto il confine tra lo stato Pontificio e il Granducato di Toscana e fino al 1923, quello delle province di Forlì e di Firenze, poco più avanti c’è Terra del Sole dove la strada si incunea fra le mura cinquecentesche per proseguire su di un un ampio e meraviglioso Viale arriverete a Castrocaro centro.
Castrocaro Terme e Terra del Sole hanno ottenuto la Bandiera Arancione, marchio di qualità turistico ambientale per l’entroterra, nel 2005 dal Touring Club Italiano. Da visitare a Castrocaro a cinque minuti dall’albergo oltre alla celebre Fortezza e il Museo storico, sono il romanico Battistero di San Giovanni alla murata, la Torre Campanaria, il settecentesco Palazzo Piancastelli, la Chiesa dei Santi Nicolò e San Francesco. Orario visite alla Fortezza, sabato dalle 15.00 alle 19.00; domenica e festivi dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00. Porta di San Nicolò e della Postierla (vedi sito Pro Loco, inoltre potrete trovare la nostra piccola guida dettagliata alla reception dell’albergo).
Rimanendo nel raggio dei 4 km dall’Hotel Eden ecco alcune rapide escursioni da fare volendo a piedi: a 2 km il Colle di Sadurano, a 3 km la rupe dei Cozzi e i Laghetti della Bolga, qui si trovano i laghetti dell’acqua salsobromoiodica dal cui fondo sono estratte le melme per le cure della fangoterapia, a 6 km il Bosco de Raggi, a 4,5 km la Rocca di Monte Poggiolo, alto 212 metri sul livello del mare, è un vero e proprio balcone sulla Romagna. L’occhio spazia dalle Caminate a Bertinoro, da Castrocaro fin verso Cesena, da Faenza a Forlì e Ravenna fino al mare Adriatico.
Continua la nostra visita culturale verso la Valle del Montone, dopo Castrocaro raggiungiamo a pochi km Dovadola famosa per i tartufi bianchi, e città natale di Benedetta Bianchi Porro (è visitabile la Fondazione Bianca Benedetti Porro).

Poco prima di arrivare a Dovadola percorrendo 7 km di strada verso la collina, a 420 m circa di altezza sul livello del mare, si arriva a Monte Paolo, dove troviamo una bella Chiesa in una zona verdeggiante e silenziosa che invita alla meditazione. Qui sorge il Santuario di Sant’Antonio, il più importante in Emilia Romagna, qui soggiornò nel 1221-22 S. Antonio da Padova per un periodo di 9 mesi, sottoponendosi ad asprissime penitenze e ricevendo la visione di Dio. Da qualche anno è stata portata qui da Padova, una reliquia prelevata dal corpo del Santo (apertura al pubblico negli orari di culto). Prosegue il viaggio verso Rocca San Casciano,10 km da Dovadola, che ogni anno con la festa del Falò tramanda un rito di tradizione pagana infiammando il paese di fuochi e di feste in una disfida che vede impegnati i tre mercati. Poi Portico, San Benedetto in Alpe, dove il Rio Acquacheta si getta nel Montone con una cascata resa celebre da Dante nel XVI canto dell’Inferno “rimbomba la sovra San Benedetto/de L’Alpe per cadere ad una scesa/ove dovea per mille esser recetto”. E’ molto suggestiva la visita alla Diga di Ridracoli, per farsi un’idea dello spettacolo che offre, guardate il video di Vasco Rossi, nell’interpretazione della canzone “Come vorrei”. Proseguendo per il Muraglione potrete ammirare un bellissimo panorama naturale fra i più suggestivi dell’Appennino arrivando a Firenze (dall’hotel 80km).
Ritorniamo al nostro punto di partenza, e cioè l’Hotel Eden. Partiamo per Fiumana, Predappio imboccando le colline di Sadurano dalla SS67, vicino a noi, dove potrete godere di una magnifica veduta sulle città e sulla pianura di Romagna, fino al mare. Qui nacque nel 1883, in località detta Varano Costa, Benito Mussolini fondatore e duce del fascismo. Il paese in periodo fascista conobbe un eccezionale sviluppo e l’umile casa natale di Mussolini, fu meta dei più illustri uomini politici del tempo e quindi meta di pellegrinaggio. A 4 km da Predappio, su di un colle, la Rocca delle Caminate, anteriore al 1000 e sorta sopra mure romane. Fu feudo dei Belmonte, degli Ordelaffi, degli Aldobrandini e dei Doria Pamphili. Restaurata nel 1927 venne donata a Benito Mussolini che ne fece sua dimora preferita nei periodi estivi e di riposo. Vi si gode un bellissimo panorama. Per il ritorno si consiglia, a chi è salito in escursione alla Rocca, di scendere in direzione opposta fino a Meldola che conserva una pittoresca rocca. Di qui girare a sinistra sulla strada del Bidente fino al Ronco, quindi Via Emilia e dopo 3 km arrivate a Forlì.

Prima però potreste fare una tappa a Forlimpopoli e Bertinoro.
Forlimpopoli è la città natale del suo più illustre cittadino Pellegrino Artusi, riconosciuto codificatore della buona cucina italiana (Festa Artusiana che dura circa 9 giorni alla fine di Giugno).
Bertinoro che grazie alla sua eccezionale posizione panoramica ha valso a questa piccola cittadina l’appellativo di “balcone della romagna”: una leggenda vuole che sia stata Galla Placidia a dare il nome al luogo dove si produce un delizioso vino da dessert: la bionda Albana, l’imperatrice disse: “Degna di berti in oro”.
Proseguendo, dopo meno di 30 km, Cesena. Torniamo indietro in direzione Forlì centro all’antica Forum Livii fondata nel 188 a.C. da Livio Salinatore, è una bella citta’ che offre molteplici opportunità di proposte e di visite di rilevante valore culturale e artistico: cominciate la vostra visita dalla grande Piazza Saffi con la sua splendida corona di portici, proseguite con la visita alle Chiese il Duomo e San Mercuriale, il complesso del San Domenico e Palazzo Romagnoli.

Proposte di viaggio entro i 100 km da Castrocaro Terme:
Faenza km 24 da Castrocaro, Lugo km 39, Imola 40 km, Ravenna km 37, Rimini 58 km, San Marino e Cesenatico km 46, Riccione 68 km, Cervia 39 km e Firenze 80 km (vedi sito Comune di Forlì).

“La strada dei vini e dei sapori” è un circuito nato proprio per far conoscere al  turista curioso ed esigente gli itinerari enogastronomici, le risorse naturalistiche, le tradizioni e gli eventi di questo meraviglioso territorio emiliano romagnolo (visita il sito).
Da questo studio del territorio la provincia di Forlì-Cesena fa partire un tour che va dal verde maestoso della montagna all’azzurro del mare. Il nostro paese di origini antichissime regala infatti Itinerari storico culturali e mete bellissime. Impiegate il vostro tempo nel modo più sano e divertente facendovi ogni giorno, un nuovo attraente programma di gite fuori porta.

Link utili per meglio organizzare la vostra vacanza: autobus, auto, treno, aeroporto di Bologna e aeroporto di Rimini.